Archivi categoria: Uncategorized

Again?

“ASSAD PREPARA UNATTACO CHIMICO!”. DI NUOVO…?

colin-powellWashington ha scoperto – di nuovo –  “potenziali preparazioni di  un altro attacco con armi chimiche del governo siriano”.  BBC: “La  Casa Bianca ha affermato che queste attività sono simili a quelle  messe in atto prima di un sospetto attacco chimico in aprile : quando morirono decine di persone, ciò che ha indotto il presidente Trump ad ordinare  il lancio di missili da crociera contro la base aerea siriana”.

Il “cervello” dietro
la strategia israeliana.

Ci risiamo. Ritentano con questa accusa.  Poche ore dopo che il giornalista premio Pulitzer Seymour Hersh  ha dimostrato  la falsità di quell’accusa che provocò il lancio americano dei missili ad aprile.  Hersh ha  raccolto anche  le testimonianze di alti funzionari statunitensi: “Sappiamo che non c’è stato alcun attacco chimico. (…) I russi sono furiosi e noi che diciamo di avere dati reali e conosciamo la verità. (…)Sarebbe stato lo stesso se avessimo eletto Clinton o Trump”, ha dichiarato uno dei funzionari statunitensi intervistato dal giornalista Premio Pulitzer Seymour Hersh in un articolo pubblicato oggi sul bombardamento statunitense alla base siriana di Al-Shairat il 7 aprile scorso. Continua a leggere


“E lo avrà”

“Israele vuole uno scontro Usa-Iran. E lo avrà”

iran-demoE’  il   titolo dell’ultimo articolo di MK Bhadrakumar, e va al cuore della questione, apparentemente caotica e incontrollata.  Bhadrakumar è un ex diplomatico indiano, a lungo ambasciatore  a Mosca e in Medio Oriente, ed uno dei più lucidi analisti della situazione dell’area.  Egli richiama l’attenzione sul dispiegamento  Usa dei lanciarazzi multipli  HIMARS (High Mobility Artillery Rocket System) “in territorio siriano, nella base militare [americana] di Al Tanf presso la frontiera tra Siria e Irak,  nel sud-est, che è attualmente zona contestata fra gruppi ribelli sostenuti dagli americani e le forze siriane governative”.

http://blogs.rediff.com/mkbhadrakumar/2017/06/18/a-us-iran-confrontation-is-just-what-israel-seeks-and-it-may-get/

Questo spiegamento crea un fatto nuovo sul terreno. Come ha dichiarato il ministero russo della Difesa il 15 giugno, “La portata del sistema HIMARS non è sufficiente per appoggiare le unità sostenute dagli USA a Raqqa. Nello stesso tempo,  la  coalizione “antiterrorista”  guidata  dagli americani ha a più riprese attaccato le forze governative siriane presso la frontiera giordana. Dunque si può supporre che tali attacchi  continueranno, stavolta però usando gli HIMAR”.

 

Continua a leggere


Johnny non sa cosa sia il pensiero

L’orrore! L’orrore!

DI JIM QUINN

theburningplatform.com

Sono costantemente stupefatto dalla capacità di coloro che detengono il potere di creare una narrazione, alla quale fa affidamento una popolazione credulona non dotata di pensiero critico. Fare appello alle emozioni, quando si hanno milioni di analfabeti funzionali, intrappolati dalla faziosità della normalità, distratti dagli iGadget, discepoli dello status quo, è stata la strategia dello Stato Profondo nel corso del secolo scorso. Gli Americani non vogliono pensare, perché il pensiero è qualcosa di arduo. Piuttosto preferiscono percepire. Per decenni il governo ha controllato il sistema dell’istruzione pubblica, ha eseguito una lobotomia di massa sulle loro matricole sfigate, rimuovendo la loro capacità di pensare e sostituendola con emozioni, dogmi fabbricati e indottrinamento sociale. Le loro menti ridotte a poltiglia sono state modellate per accettare la narrazione propagandata dai loro custodi statali.

“Il problema non è che Johnny non è in grado di leggere. Il problema non è nemmeno che Johnny non è in grado di pensare. Il problema è che Johnny non sa cosa sia il pensiero; lo confonde con l’emozione.”Thomas Sowell

Con una maggioranza confusa, distratta, malleabile, intenzionalmente ignorante e facilmente manipolata da narrazioni false, immagini che strappano il cuore e fake news, i seguaci dello Stato Profondo sono stati in grado di controllare le masse con relativa facilità. L’inaspettata affermazione di Donald Trump nel ruolo di più potente al mondo ha dato a molti il pensiero critico, un governo schierato contro i grandi poteri, i musoni scettici sperano che possa prosciugare la palude e cominciare a decostruire la massiccia burocrazia federale fuori controllo.

Continua a leggere


Avrà avvisato Trump?

IL PENTAGONO ALLEATO ALL’ISIS. PRESO NELLE RETI DEI SUOI DOPPI GIOCHI?

trump-isis-696x366Concentrati sulle  deposizioni di Comey,  i guai di Trump o la rissa dei partiti dei partiti italioti per  impapocchiare un sistema elettorale, i media  hanno probabilmente trascurato di informarvi della notiziola: in Siria, gli americani alla guida della “coalizione contro il terrorismo”  che dice di combattere l’ISIS, hanno invece attaccato dal cielo le forze del governo siriano   mentre combattono l’ISIS. Tre volte in meno di un mese:  la prima il 19 maggio. L’ultima, il 6 giugno, gli aerei Usa  hanno colpito 60 militari  siriani ed Hezbollah, un cingolato, due pezzi d’artiglieria e una mitragliatrice anti-aerea. Hanno anche abbattuto un drone  siriano che secondo  loro ha aggredito  le forze di terra della coalizione, ossia i commandos americani che  guidano le forze anti-Assad.

Tutti questi attacchi pro-ISIS sono avvenuti nella zona di Al Tanf,  allo scopo di impedire che le forze regolari siriane ed Hezbollah raggiungessero il confine  con l’Irak, congiungendosi con le forze anti-ISIS  irachene da  parte loro avanzavano combattendo da Est contro i terroristi.

Continua a leggere

Il profeta?

SIMPSON PREVEDE: TRUMP SARà UCCISO DOPO 7-8 MESI ALLA CASA BIANCA.

Pubblicato il 07 feb 2017
The Simpsons’ predicted The death of Donald Trump. Over the years the simpsons have show their incredible hability to predict the future, we have witnessed creepy episodes that have become true and have certainly passed into history, such as the fall of the twin towers, the appearance of the ebola,
the video calls, the Donald Trump’s triumph as preident of the United States of America and this just to mention some predictive episodes.

Neverthless, the simpsons have shown a new prediction that can undoubtedly mark the world.

Continua a leggere


L’ipocrisia di Macron

foto-copertina-1-e1496480517601-600x300Nell’ultimo incontro tra Putin e Macron, il presidente francese ha annunciato l’espulsione di RT e Sputnik dall’Eliseo in quanto considerate ‘testate che fanno mera propaganda pro russa’: ecco l’ipocrisia di fondo che vi è in una scelta del genere, specie vedendo il comportamento della stampa durante l’ultima campagna elettorale


Abuso della difesa del lavoro

Energia alternativa: cosa si nasconde dietro le accuse rivolte alla “sicurezza” dell’industria Tesla?

DI LOCALORG

globalresearch.ca
Diverse associazioni portavoce degli interessi delle industrie automobilistiche e petrolifere stanno guidando una campagna mediatica su larga scala ostile alla compagnia di produzione di macchine elettriche e sviluppo di energie alternative Tesla.
La compagnia Tesla, specializzata nello sviluppo di tecnologie a energia alternativa tra cui macchine elettriche e batterie, che di recente ha incluso nel suo catalogo di vendita anche pannelli solari domestici e sistemi di batterie precedentemente prodotti da SolarCity, rappresenta una pericolosa minaccia per numerosi fondamenti dei monopoli occidentali sia in ambito industriale quanto in ambito finanziario.

Considerato il manifesto tentativo di rimpiazzarle dal mercato, era solo una questione di tempo prima che Elon Musk, co-fondatore, attuale CEO e progettista della Tesla attirasse su di sé l’ostilità delle industrie di produzione automobilistica e del petrolio mondiali. Il genuino entusiasmo provato nei confronti dell’azienda californiana e dei suoi prodotti e la contemporanea campagna mediatica finalizzata a ostacolarne (se non annullarne) l’influenza nel campo dell’energia e del trasporto sono stati gli indizi a prova dell’esistenza di un’altalenante battaglia combattuta tra i due fronti appena al di sotto della facciata nota al grande pubblico.

Più di recente, alcuni tentativi di complicare ulteriormente la produzione della Tesla negli Stati Uniti sono stati portati avanti dalla United Automobile Workers (UAV), un’organizzazione di Detroit che ostenta struttura e finalità sindacali.

Continua a leggere


Il falso idolo della democrazia

L’esperienza di Trump ci libera dal falso idolo della democrazia

Il bombardamento della Siria ha regalato all’amministrazione Trump un mese di tregua, ma non è stato seguito dall’auspicata rottura dei rapporti tra Casa Bianca e Cremlino. La visita a Washington del ministro degli Esteri russo ha innescato un furioso attacco contro Donald Trump, col chiaro intento di paralizzarne l’azione: l’oligarchia euro-atlantica rifiuta qualsiasi riconciliazione con la Russia. La presidenza di Trump non sarà comunque un’esperienza inutile: dopo i governi tecnocratici in Europa, il recente golpe bianco in Brasile ed le elezioni francesi sporcate dalla strategia della tensione e dall’eliminazione politica degli avversari, l’accanimento contro Trump testimonia che l’idolo delle democrazia è ormai al tramonto. 

Continua a leggere


Meriterebbero le lodi del pubblico

I segreti nascosti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sulle radiazioni

DI ROBERT HUNZIKER

counterpunch.org

Immaginate questo scenario: l’Organizzazione Mondiale della Sanità (“OMS”) è profondamente coinvolta ai più alti livelli in un occultamento dell’impatto e dei pericoli delle radiazioni ionizzanti e sta volutamente nascondendo la verità al pubblico. Una storia agghiacciante!

Dopo tutto, l’intera comunità mondiale dipende dall’OMS, in quanto organizzazione indipendente che dovrebbe informare il grande pubblico sui pericoli per la salute ed essere d’aiuto nei periodi di crisi, non nascondere verità cruciali agli occhi dell’opinione pubblica.

Sta di fatto che questa ipotesi angosciante prende vita nel corso di un’intervista con Alison Katz, che dichiara: “Siamo assolutamente convinti che, se le conseguenze delle radiazioni nucleari fossero note al pubblico, il dibattito sull’energia nucleare finirebbe domani stesso. Infatti, se il pubblico sapesse, essa verrebbe immediatamente esclusa come opzione energetica”.

Continua a leggere


Il “ciclone di crisi”

L’APOCALISSE AI TEMPI DI DONALD.

  • Trump licenzia James Casey, il direttore dell’Fbi.
  • Evacuazione e divieto di sorvolo sopra il sito di Hanford (Stato di Washington) ,  dal 1943  dedito alla lavorazione del Plutonio,  perché  si è aperta una voragine nel tunnel,  dentro il quale sono conservati vecchi vagoni  con centinaia di tonnellate  di materiale altamente radioattivo.
  • http://www.spokesman.com/stories/2017/may/09/tunnel-with-nuclear-waste-collapses-in-washington-/#/0
  • Migliaia di residenti abbandonano Chicago, diventata zona di combattimento fra gangs, e gli omicidi sono aumentati del 60% in un anno.
  • Continua a leggere