VA DAVVERO BENE…

CI SONO 102 MILIONI DI AMERICANI IN ETA’ LAVORATIVA SENZA UN LAVORO

Unemployment-

DI MICHAEL SNYDER

theeconomiccollapseblog.com

ll governo federale utilizza molto attentamente dei numeri manipolati per coprire la depressione economica schiacciante che sta interessando questa nazione. Per il mese di settembre, il governo federale ci ha detto che 142.000 posti di lavoro sono stati aggiunti. Se questo fosse effettivamente vero, ciò sarebbe a malapena sufficiente per tenere il passo con la crescita della popolazione. Purtroppo, la verità è che i numeri reali sono in realtà molto peggiori.

I numeri non aggiustati mostrano che l’economia americana ha perso 248.000 posti di lavoro in realtà nel mese di settembre e il governo ha conteggiato più di un milione di americani per la categoria “Non nella forza lavoro”. Quando ho visto la prima volta i numeri, veramente non credevo ai miei occhi. Ma è possibile trovare i dati grezzi proprio qui.  .Secondo l’amministrazione Obama, attualmente ci sono 7,9 milioni di americani che sono “ufficialmente disoccupati” e altri 94,7 milioni americani in età lavorativa che sono fuori dalla forza lavoro. Questo ci dà un totale di 102,6 milioni di americani in età lavorativa che non hanno un lavoro in questo momento.

Questa non è una ripresa economica – è una depressione economica di una grandezza quasi incredibile.

Questo è qualcosa che il mio amico Mac Slavo ha sottolineato l’altro giorno. Vi incoraggio a leggere la sua analisi proprio qui. Se misurassimo la disoccupazione nel modo in cui abbiamo facevamo decenni fa, saremmo davanti ad uno scenario simile alla Grande Depressione degli anni Trenta del secolo scorso.

Ma invece abbiamo lasciato che il governo federale ci somministrasse questo completamente fraudolento “5,1 per cento” di tasso di disoccupazione, e la maggior parte di noi crede alla panzane dei media, i quali sostengono che “tutto va bene”.

Beh no, non tutto va bene. A questo punto, il tasso di partecipazione alla forza lavoro è il più basso dal 1977. E il tasso di partecipazione alla forza lavoro per gli uomini è al livello più basso mai registrato. L’unico modo con cui il governo federale è riuscito a truccare i dati è stato quello di far finta che centinaia di migliaia di americani, disoccupati ormai da molti anni, lascino “spontaneamente” il mercato del lavoro.

Il grafico pubblicato qui sotto mostra come il nostro tasso di partecipazione della forza lavoro è peggiorato gradualmente dal 2000. E, in particolare, il calo – da quando Obama è entrato nella Casa Bianca – è stato molto importante. Sembra una “sana economia” a voi? ..

Labor Force Participation Rate October 2015

Per me, il rapporto popolazione occupata-popolazione totale è una misurazione molto più accurata del quadro occupazionale in America rispetto al tasso ufficiale di disoccupazione. Poco prima dell’ultima recessione, circa il 63 per cento di tutti gli americani in età lavorativa aveva un lavoro. Nel corso di tale recessione, quella cifra era scivolata sotto il 59 per cento ed è rimasta lì per diversi anni. Proprio di recente è leggermente salita di nuovo sopra il 59 per cento, ma come si può vedere ora stiamo cadendo ancora una volta …

Employment Population Ratio October 2015

Il motivo per cui questo numero è in calo sta nel fatto che molti americani hanno perso posti di lavoro ultimamente.

In realtà, stiamo assistendo ai più grandi licenziamenti di massa fin dal 2009

Il report sul lavoro (uscito pochi giorni fa, ndr) è stato descritto come “brutto”, anche se di certo non è stato un fulmine a ciel sereno: licenziamenti nei settori dell’energia, Big Tech, vendita al dettaglio, e altri settori hanno recentemente agitato il nostro roseo scenario.

“Il terzo trimestre si chiude con un aumento dei licenziamenti” così Challenger Gray,, che segue queste cose, ha iniziato la sua relazione di ieri. Nel mese di settembre, le grandi società statunitensi avevano annunciato 58,877 licenziamenti. Nel terzo trimestre, hanno annunciato 205,759 licenziamenti, il trimestre peggiore dai 240.233 fatti fuori nel terzo trimestre del 2009!

Da inizio anno siamo a quasi mezzo milione di annunci di taglio di posti di lavoro (493.431 per la precisione), in crescita del 36% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Alcune delle aziende che hanno recentemente annunciato licenziamenti includono Wal-Mart, RadioShack, Delta, Sprint, ConAgra, Caterpillar, Bank of America, la Halliburton, Qualcomm, Microsoft e Hewlett-Packard.

Se hai bisogno di trovare un lavoro o prevedi di cambiare lavoro nel prossimo futuro, il tempo è l’essenza. I lavori stanno per diventare molto, molto più difficile da trovare nei prossimi mesi, e quindi ogni singolo giorno di ricerca di lavoro è assolutamente fondamentale, a questo punto.

In questo momento, ci sono più di 100 milioni di americani che ottengono una sorta di assistenza da parte del governo federale ogni mese. La dipendenza dal governo è a un livello che non abbiamo mai visto prima nella storia degli Stati Uniti, e sta per andare molto peggio.

Se si arriva a un punto in cui il governo non è più in grado di prendersi cura di tutte queste persone, avremo un problema sociale enorme sulle nostre spalle. Più di un terzo delle persone che vivono nella nostra nazione non possono prendersi cura di se stessi in modo indipendente, e gli americani che stanno cadendo fuori dalla classe media crescono ogni singolo giorno. Quando lo Stato assistenziale inizierà a tremare, il caos che ne seguirà sarà di gran lunga peggiore di quanto la gente avrebbe il coraggio di immaginare.

Allora, cosa ne pensate?

I licenziamenti stanno cominciando ad interessare la vostra zona?

Non esitate ad aggiungervi alla discussione inviando un commento qui sotto …

 

Michael Snyder

Fonte: http://theeconomiccollapseblog.com

Link: http://theeconomiccollapseblog.com/archives/right-now-there-are-102-6-million-working-age-americans-that-do-not-have-jobs

5.10.2015

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura del BUCANIERE

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=15656

Informazioni su totolemako

vecchio studente con curiosità nuove e infinite delusioni dalla stampa omologata Vedi tutti gli articoli di totolemako

One response to “VA DAVVERO BENE…

  • IO

    Gli USA sono una bomba sociale pronta a esplodere. Il punto è che prima di esplodere loro metteranno sotto sopra l’intero pianeta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: